Ah Daniele…

Tu parli tanto di marketing Facebook, ma io ho provato e non ce la faccio.

Ho provato a sponsorizzare un vestito 10euro e non ho ottenuto risultati.

In questo video ti spiego quelli che sono i passaggi per andare ad acquisire un cliente interessato a un tuo prodotto di back-end.

Prodotto di back-end in gergo tecnico vuol dire ‟un prodotto che ti fa marginare”.

Se segui un pochettino i miei video sai benissimo che per noi assicuratori Facebook può essere uno strumento straordinario.

Bisogna semplicemente capire come utilizzarlo.

“Eh sì ma Daniele, ma io non ho una pagina Facebook con centomila like. Eh sì ma Daniele io non ho un sito internet”.

Ok, motori fermi!

Adesso ti spiego perché questa attività puoi farla tranquillamente anche tu.

Se hai un sito internet e quindi hai la possibilità di installare il pixel di Facebook (il pixel di facebook è un codice da inserire sul tuo sito internet) potrai decidere di sponsorizzare un articolo.

Se invece non hai un sito internet, potrai decidere di sponsorizzare un video.

Cosa vuol dire?

Vuol dire che sceglierai un target della tua zona a cui mostrare questo articolo o questo video.

Una volta che avrai sponsorizzato questo articolo o questo video, per esempio alle persone che abitano fino a 50 km di distanza da te, che hanno dai 40 ai 55 anni, queste persone vedranno una parte del tuo video, interagiranno con esso, o in caso contrario, se hai pubblicato un articolo, interagiranno con l’articolo.

Quindi cliccheranno sull’articolo.

Leggeranno questo articolo.

In entrambi i casi ottieni un valore aggiunto.

Perché?

Perché questo video e questo articolo non parleranno di un prodotto.

Ripetilo con me: non parleranno di un prodotto.

Bene, ripetilo ancora: non parleranno di un prodotto.

Perché ti dico questo?

Perché capita spesso che vedo post, articoli, video che parlano di un prodotto.

Al cliente non interessa quel prodotto, no non interessa.

Perché? Perché il cliente cerca valore.

Se tu spieghi la polizza infortuni, senza avergli detto prima perché quella polizza può essergli d’aiuto, i risultati saranno praticamente nulli.

Devi spiegargli prima che cosa fare il caso lui si faccia male, devi spiegare al tuo interlocutore perché comportarsi in un determinato modo.

Devi spiegare al tuo potenziale cliente che essendo un libero professionista è soggetto a questo, questo e questo rischio, e il caso di infortunio lo stato lo copre parzialmente.

Ok.

Ma prima sia con il video che con l’articolo devi dare valore.

Una volta che tu hai sponsorizzato questo video, o questo articolo al target che abbiamo detto prima, avrai ottenuto che cosa?

Avrai ottenuto che un numero di persone avranno visto e letto il tuo articolo e un numero di persone avranno visto e sentito il tuo video.

Ok.

La seconda cosa da fare è quella di andare nella sezione Pubblico della tua pagina Facebook e creare un pubblico personalizzato, che si chiama una Custom Audience.

Creando un pubblico personalizzato tu potrai creare un pubblico in base a quante persone hanno letto quell’articolo, o in base a quante persone hanno visualizzato più della metà di quel video.

Che cosa otterrai così?

Pensaci un attimo: se tu oggi pubblicizzi, quindi investi dei soldi su Facebook per mostrare la tua fantastica polizza infortuni a tutti gli avvocati della zona, non otterrai grandi risultati perché proporrai sempre un prodotto che questi non ti hanno chiesto e che a questi non interessa.

Per fare in modo che si crei un’audience, quindi un pubblico che non è più freddo e non interessato al tuo prodotto, ma che si crei un pubblico che è interessato al tuo prodotto, al tuo servizio, devi prima dare contenuti.

Una volta che hai pubblicizzato questi contenuti e hai creato una Custom Audience di pubblico personalizzato, avrai la possibilità di sponsorizzare un altro post in cui, con questo post su Facebook, andrai ad invitare le persone a compilare un form di Google piuttosto che una tua landing page.

La landing page per fartela semplice se non hai seguito il nostro corso sul marketing è una pagina in cui andrai a raccogliere dei contatti.

In questo modo andrai a raccogliere delle persone che sono interessate a uno solo specifico prodotto o di un specifico servizio, di cui tu hai sensibilizzato il tuo target in precedenza.

Per cui cosa succederà?

Succederà che mostrerai queste inserzioni grazie a Facebook a un pubblico di persone in target, che sono interessate che hanno guardato quasi tutto il tuo video precedente o hanno letto il tuo articolo di prima.

In conclusione cosa otterrai?

Otterrai che le persone ti lasceranno dei nominativi perché interessate a quella specifica casistica, a quel rischio specifico di cui tu hai parlato nell’articolo o nel video precedente.

E quindi che cosa farai?

Genererai contati caldi da poter contattare per fare la proposizione commerciale.

Questo è un piccolo fan di generazione di clienti caldi, che puoi sperimentare subito su Facebook.

Ovvio, ti serve pratica.

Io in questo video ti ho detto le indicazioni macro, poi devi metterti tu li a smanettare, a capire come creare un pubblico personalizzato.

Non è roba fantascientifica e puoi iniziare subito a farlo.

All’inizio spenderai di più, rispetto a chi utilizza questi strumenti di analisi.

Certo con il tempo però andrai via via a migliorare, inizierai a creare dei pubblici sempre più precisi, inizierai a costruirti un’audience di clienti affezionati.

Inizierai a massimizzare quelli che sono i tuoi risultati.

Tutto questo per fare in modo di dire addio alle chiamate a freddo, alle visite dirette e al classico giro di amici, parenti, conoscenti.

Ovvio, se vuoi farlo.

————————————————————————-

VUOI AUMENTARE LE TUE VENDITE?

TI PIACEREBBE RICEVERE OGNI SETTIMANA SPUNTI UTILI DA UTILIZZARE IN TRATTATIVA?

ALLORA UNISCITI SUBITO GRATIS AL NOSTRO GRUPPO SEGRETO PER ASSICURATORI SU FACEBOOK!

>>>>> SI VOGLIO ACCEDERE <<<<<