Come Vendere Assicurazioni e avere successo

 

Lasciamelo dire, se stavi cercando una guida completa che ti insegni come vendere prodotti assicurativi e avere successo nel settore delle assicurazioni, sei arrivato nel posto giusto!

Ma prima voglio dedicarti questi pensieri. Niente frasi per chiudere trattative oggi, ma solo semplici considerazioni.

La speranza è che facciano riflettere anche te. Quello che ci interessa infatti è migliorare ed essere oggettivi.

Per cui anche oggi spariamo a zero.

 

Sai chi sono quelli che ci fanno davvero PAURA?

Quelli per cui ci piange il cuore a vedere come vivono?

Quelli che gettano via ogni istante della loro vita quotidiana.

Quelli che si lamentano.

Quelli che pensano che la vita sia infinita.

Quelli che non hanno obiettivi.

Quelli che dormono 12 ore a notte.

Quelli che “c’è la crisi, ma il lavoro del venditore non lo faccio”.

Quelli che si lamentano perché tutti i 50 vestiti dell’armadio gli vanno stretti.

Quelli che si lamentano perché vengono pagati poco.

Quelli che pensano di valere tanto, ma alla prima occasione mollano.

Quelli che la è colpa è di qualcun altro e mai la loro.

Quelli che se devono lavorare mezz’ora in più è la fine del mondo.

Quelli che si disperano perchè sono soli mezza giornata… Mentre noi daremmo di tutto per starcene in pace mezza giornata…

Quelli che hanno bisogno di te… Non per condividere obiettivi comuni, speranze e sogni… Ma per potersi lamentare con TE e di TE!

 

Se vuoi essere il protagonista di una storia che non vale la pena di essere raccontata continua così.

Continua a dormire 12 ore a notte, lamentati perché non puoi andare a fare l’aperitivo e continua imperterrito a sprecare ogni singolo istante della tua vita… Ma almeno… Non rovinare quella degli altri.

– Perchè se non ti va bene dove sei: spostati. 

Dopotutto, non sei mica un albero….- 

Il segreto è sempre questo: determinazione. Senza la forza di volontà non si va da nessuna parte. Ci hai pensato bene?

Se in Questo Lavoro Anneghi, Forse…non hai Voglia di Nuotare!

come fare polizze se non riesci non vuoi e basta

 

Se vuoi capire veramente come vendere prodotti assicurativi e avere successo nelle tecniche di vendita di polizze assicurative, dovrò essere aggressivo con te condividendo un paio di pensieri.

Magari tu che stai leggendo gestisci un team, per cui essendo, quelle che andremo a fare, considerazioni nostre personali, potrai sicuramente darci anche un tuo parere.

Situazione tipo: un ragazzo inizia a fare questo lavoro… Ma dopo 2 o 3 mesi si lamenta perché non vende e poi molla.

In determinate situazioni è colpa nostra: non lo abbiamo seguito abbastanza, non gli abbiamo dato i giusti consigli e lo abbiamo abbandonato a se stesso… Insomma, mettici tutto quello che vuoi!

Ma non è sempre così. Se siamo davanti a una persona che non ha voglia di lavorare, che arriva in ritardo agli appuntamenti, che non vuole fare appuntamenti dopo le 18.00, un po’ ci sta mettendo anche del suo per non riuscire!

Noi in questo caso non sappiamo cosa farci: perché se siamo ancora qui, significa che stiamo ottenendo risultati e guadagnando.

Significa che forse, qualcosa di giusto stiamo facendo… Non credi?

Se questa persona non vuole farsi il mazzo… Caro mio, noi possiamo anche chiudergli le polizze all’inizio, ma non possiamo lavorare per loro!

Come anticipato oggi, sono abbastanza carico e voglio dire le cose come stanno…  Se vuoi capire come vendere assicurazioni, questa è la base!

Quando iniziai questo lavoro non esisteva nessuno che ti diceva come fare.

Non esisteva quella figura che ti “insegnava” il lavoro, c’era semplicemente il collega più anziano che ti diceva più o meno così:

– Vedi come ho fatto io? Ecco fai così con tante persone e vedrai che chiuderai le polizze! –

Tu come facevi? Io dopo aver preso 50 o 100 porte in faccia, ho cambiato metodo, ho cambiato strategia di vendita. Inoltre mettevo tutto me stesso per raggiungere l’obiettivo, lavorando anche oltre l’orario lavorativo, se necessario.

Corretto?

Queste riflessioni partono da situazioni che ultimamente vedo spesso sul lavoro e, in particolare, dal fatto che ho notato che in questi anni le cose sono cambiate troppo:

A un certo punto si rischia quasi di diventare babysitter e questo sicuramente non aiuta a crescere dei leader.

 

SE NON HAI FAME, LASCIA PERDERE

Se ti accontenti dei 700 € che riesci a racimolare con un po’ di fisso e un paio di polizze al mese, lascia perdere!

Lo dico per te, non per me!

È un consiglio per il tuo futuro, perché se lavori con questa ottica, perdi tempo tu e lo perdono gli altri.

 

Ok Daniele, direi che sei stato chiaro. Qui non parliamo di persone che si vogliono accontentare. Ma come faccio a capire se questo lavoro fa davvero per me?

Prova a rispondere a queste domande:

Come ti senti prima di andare da un cliente? Eccitato o scazzato?

Sei disposto a lavorare più del necessario?

Se disposto a fare appuntamenti alle 7 di mattina e anche alle 9 di sera quando capita?

Se la risposta è no, forse quello che ti serve è un lavoro impiegatizio … Non pensi?

Non puoi avere successo nella vendita di polizze assicurative se hai questo modo di pensare!

 

Fai le tue 8 ore al giorno, arrivi a casa e stacchi la spina… Certo… A patto che tu l’abbia collegata prima di iniziare…

 

TANTO COSA CAMBIA? Be’ a volte, purtroppo cambia tutto…

Sappiamo benissimo che uno dei lati positivi del nostro lavoro è gestirci come meglio crediamo: dormire una mattina che siamo particolarmente stanchi, finire un attimo prima il venerdì o riposarci il sabato…

Avere molta autonomia può essere sicuramente una cosa positiva in ambito lavorativo.

C’è però da dire che bisogna saperla gestire.

Averne troppa a volte può significare pensare che questa autonomia sia illimitata. Si rischia quindi di non dare la giusta importanza alle cose che dobbiamo fare, rimandandole sempre a domani.

Il termine giusto è: PROCRASTINARE.

Conosci il detto:

Non rimandare a domani quello che puoi fare oggi?

Bene, procrastinare è l’esatto contrario:

Rimanda a domani tanto non cambia nulla…

Se siamo soliti procrastinare e non dare la giusta importanza alle scadenze e alle priorità, capiterà sempre più spesso di ‘bucare’ un mese, di vendere poco e di non raggiungere i nostri obiettivi.

Ma allora… Come fare per gestire al meglio le scadenze?

E soprattutto cos’è che ci spinge a farlo?

Due cose fanno la differenza tra un persona che tende a procrastinare e un’altra che invece è concentrata sul proprio lavoro: la PASSIONE e la FAME.

Per trovare la motivazione reale in ognuno di noi, dovremmo provare a farci tre semplici domande:

PERCHÉ, DOVE, E COME

È il ‘perché’ che spinge i vincenti a lavorare più del normale. Per qualcuno può essere solo la passione o la dedizione al lavoro, per altri può essere la voglia di guadagnare.

È il ‘dove’ vuoi arrivare facendo questo lavoro che sprona a fare tutto il possibile ogni singolo giorno.

Per alcuni si tratta solo di svolgere un lavoro autonomo dove nessuno gli rompe le scatole, per altri invece si tratta di lavorare per obiettivi, come ad esempio la carriera.

Infine, il ‘come’ caratterizza la qualità del nostro lavoro. Come facciamo ogni singolo appuntamento, come vogliamo organizzare l’agenda, come vogliamo svolgere questa professione.

La prossima volta che ti vedrai costretto a scegliere tra rimandare a domani o fare una determinata cosa oggi, prova a chiederti:

NE VALE DAVVERO LA PENA?

Per noi sì, e per TE? 

Bene, se la risposta è sì anche per te, allora continua pure a leggere! Hai la carica che ti serve per affrontare questo lavoro ogni giorno con le dedizione necessaria. Voglio darti ancora una mano e consigliarti il periodo migliore per chiudere le polizze migliori… pronto a scoprirlo?

Dicembre è il Mese Giusto per rimontare e chiudere alla grande!

 

dicembre assicurazioni mese importante vendere

 

Se vuoi capire come vendere prodotti assicurativi e avere successo, dicembre è il mese giusto da utilizzare come trampolino di lancio.

Considera che ci sono stati anni in cui nel mese di dicembre la produzione ha rappresentato dal 20% al 35% di tutto quello che avevo fatto nell’anno.

Regola numero 1 = vietato mollare

Regola numero 2 = vietato ammalarsi.

Scherzi a parte vediamo oggettivamente come sfruttare al meglio questo mese, se è vero che in questo particolare periodo dell’anno si ottiene sempre una raccolta così alta.

Ma quindi Daniele, come faccio per organizzarmi al meglio? Cosa mi consigli per concludere un anno straordinario sia a livello individuale che di Team?

Ovviamente potrebbero essercene 100 o più di azioni da compiere, ma cerchiamo di essere concreti e smart fornendone 2: una prettamente organizzativa e un’altra più gestionale per il proprio Team.

In questo mese tutto è importante e urgente.

Dai la giusta importanza a ogni singola azione, e dai la priorità solo alle cose che la meritano effettivamente.

Personalmente, ti dico che per essere concentrato sulla mera attività di vendita preferisco psicologicamente ”liberarmi” dalle cose che invece non portano redditività.

Se hai qualche arretrato da recuperare, qualche sinistro in sospeso, qualche incasso che sta andando fuori copertura o qualche disdetta da far firmare ai clienti, liberatene il prima possibile e dedica massimo 1 settimana a questa attività.

Ancora prima di dedicarti a questo, ricordati di PIANIFICARE IL MESE!

È un mese molto importante, per cui pianificalo di settimana in settimana!

Andando quindi per gradi inizia questo mese facendo un check su quelli sono gli obiettivi, cosa ti serve per raggiungerli e che azioni intendi intraprendere per realizzarli.

Non sarà mai tempo perso. Il tempo che utilizzi per prepararti all’azione è importante quanto il tempo usato per l’azione stessa. RICORDATELO!

Alcune persone pensano che il tempo speso a organizzare l’attività sia sprecato. In realtà è l’esatto contrario. Prepararsi nel migliore dei modi e stendere un piano di azione efficace non solo ti permetterà di risparmiare tempo in corso d’opera, ma anche di avere subito ben chiari i tuoi obiettivi, i nominativi da contattare, le iniziative da svolgere e le azioni da mettere in atto per chiudere l’anno in bellezza.

Dai la giusta importanza al tuo team: in questo periodo dell’anno, tra obiettivi e mille cose da fare, molti colleghi e soprattutto i neofiti fanno fatica a gestire lo stress e molte volte capita che questo prenda il sopravvento e crei delle piccole grandi crisi che possono demolire il morale delle risorse. Questo oltre fargli saltare le trattative adesso, gli faranno iniziare anche il nuovo anno con il piede sbagliato.

Affianca, sosteni e non dimenticare mai quello che è stato fatto fino ad ora.

Cerca nuove idee per vendere polizze vita oppure attua quelle tecniche di vendita per polizze assicurative che tenevi nel cassetto.

Cercate di sostenervi a vicenda e mettete il focus sugli obiettivi che avete. Seguite questi consigli e in men che non si dica capirete come vendere prodotti assicurativi e avere un successo strepitoso in questo settore!

E ricordati che, se vuoi aumentare le vendite di assicurazioni, non servono chissà quali strategie di vendita: basta utilizzare Plus35.

Plus35 è un gestionale che si occupa della vendita di assicurazioni al posto tuo: basta convincere il cliente a farsi fare una consulenza e Plus35 lavorerà per te ottenendo tutte le informazioni principali per far sì che la polizza si venda da sola!

Clicca subito qui provalo gratuitamente.

Plus35 ti aiuta a capire come vendere prodotti assicurativi con successo, anche se hai cominciato da poco il lavoro nel settore delle assicurazioni!

Se sei un assicuratore, vuoi aumentare le tue vendite uscire dal quel dannato regime dei minimi ho una bella notizia per te.

Se vuoi imparare il sistema che mi ha permesso di diventare uno dei migliori Venditori Assicurativi in Italia ho preparato un Videocorso per Venditori Assicurativi.

>>>CLICCA SUBITO QUI