—————————
Sei un Assicuratore e sei alla ricerca di un Videocorso sulla Vendita Assicurativa Avanzato?

>>> CLICCA SUBITO QUI

Sei un neofita e hai bisogno di dare solide fondamenta alla tua attività di intermediario Assicurativo?

>>> CLICCA SUBITO QUI
—————————

Oggi parliamo di fondo pensione.

 

Siamo alla fine dell’anno e il fondo pensione è uno di quei prodotti che veramente può fare la differenza, vuoi dal lato fiscale, vuoi per tutte le trattative che magari nel corso dell’anno abbiamo instaurato e non siamo riusciti a chiudere.

 

È quindi veramente quella soluzione che ci può permettere di tirare in cascina un po’ di fieno per noi a livello provvigionale e al tempo stesso offrire un servizio che comunque i nostri clienti apprezzano per il ritorno fiscale quasi immediato.

 

Vediamo quindi 3 strumenti che ci possono venire utili per proporre e finalizzare correttamente quella che è una proposta per il fondo pensione.

 

Il primo strumento che ho imparato a utilizzare nel corso degli anni è la busta paga.

 

Mostrare ai nostri potenziali clienti che non hanno ancora stipulato un fondo pensione, soprattutto se questi ultimi sono dei dipendenti che otterrebbero anche loro quel vantaggio fiscale in busta paga, ci permette di dare un maggior senso di concretezza…

 

E quindi far capire ai nostri potenziali clienti, ai nostri interlocutori che effettivamente quel rimborso fiscale che è pari appunto all’aliquota IRPEF di riferimento comparirà nella sua busta paga direttamente a lui.

 

Il secondo strumento che ci viene molto utile utilizzare è il 730 o modello unico.

 

Come vedete qui infatti nella casella apposita è possibile mostrare al nostro cliente, che magari è un po’ scettico, che non si fida o che magari non crede alle nostre parole e vuole vederlo con i suoi occhi dove andrà riportato il versamento fatto quest’anno, che effettivamente ciò che gli diciamo è vero.

 

C’è una casella apposita per inserire questo versamento che è stato fatto nell’anno.

 

Il terzo strumento invece è la tabella di deducibilità o anche tabella delle aliquote marginali IRPEF, chiamiamola come vogliamo ma in questo caso il nostro interlocutore ha direttamente davanti ai suoi occhi quello che è il suo imponibile su base annua.

 

In base a quello possiamo mostrargli quello che è il vantaggio immediato che otterrà a livello fiscale e quindi sulla base di questo possiamo veramente avere degli strumenti concreti per fare in modo che il nostro cliente da un lato creda a quello che gli diciamo anche se un po’ scettico e dall’altro lato abbia realmente un senso di concretezza di quello che è il risparmio fiscale che lui otterrà direttamente l’anno prossimo.

 

Siamo alla fine dell’anno, il fondo pensione è uno strumento veramente importante, sia per fidelizzare i nostri clienti che per farli guadagnare qualcosina in più.

 

E quindi lasciando perdere aspetti tecnici come caricamenti o rendimenti che ovviamente variano da compagnia a compagnia, utilizzare questi strumenti e far leva su un discorso emotivo, dando la proiezione di quello che sarà il risultato economico che il nostro cliente otterrà per il recupero fiscale direttamente fra 7 mesi, ci permette sicuramente di avere un’arma in più nel nostro arsenale.

 ————————————————————————-

VUOI AUMENTARE LE TUE VENDITE?

TI PIACEREBBE RICEVERE OGNI SETTIMANA SPUNTI UTILI DA UTILIZZARE IN TRATTATIVA?

ALLORA UNISCITI SUBITO GRATIS AL NOSTRO GRUPPO SEGRETO PER ASSICURATORI SU FACEBOOK!

>>>>> FAI CLICK QUI PER ACCEDERE SUBITO  <<<<<