—————————
Sei un Assicuratore e sei alla ricerca di un Videocorso sulla Vendita Assicurativa Avanzato?

>>> CLICCA SUBITO QUI

Sei un neofita e hai bisogno di dare solide fondamenta alla tua attività di intermediario Assicurativo?

>>> CLICCA SUBITO QUI
—————————

Oggi parliamo dei social: i social network.

Non intesi però come luogo di cazzeggio ma intesi come uno strumento che oggi è diventato quasi fondamentale per noi intermediari assicurativi.

Avendo una pagina Facebook e svolgendo quest’attività vi posso dare 3 consigli.

 

Il primo consiglio è di crearsi una pagina professionale, non gestita con il vostro profilo.

 

Ognuno di noi ha un’immagine pubblica.

 

Nel momento in cui avete una pagina professionale, che sia dell’agenzia o che sia vostra come professionisti, dovete essere consci che il cliente, nel momento in cui vede il vostro banner, il vostro post, può darsi che gli venga comunque l’istinto di dire: ‟Andiamo a vedere se questa persona ha anche un profilo privato”.

 

Scindere le cose ok ma l’immagine nostra è vista anche in quel senso.

 

Il secondo consiglio che vi voglio dare è quello di evitare di chiedere mi piace a tutti i vostri amici.

 

È giusto un paio di giorni che inizio a ricevere richieste: Pinco Pallino ti ha chiesto di mettere mi piace alla sua nuova pagina.

 

Non lo faccio.

 

Non lo faccio non perché sono cattivo e magari mi togliete il mi piace alla pagina.

 

Boh, fate voi ragazzi, non so che cazzo dirvi!

 

Però, a parte gli scherzi, se tra i vostri amici c’è una grossa fetta di colleghi che avete conosciuto magari anche in viaggi premio, colleghi di lavoro o comunque persone che non potranno essere vostri clienti è inutile che quelle persone clicchino mi piace.

 

E nel momento in cui io inizio a sponsorizzare i miei link per gli utenti della mia pagina, quindi pago Facebook per far vedere il mio post a più persone possibili, pagherò anche per farlo vedere a lui, che è un utente che non comprerà mai il mio servizio, che non comprerà mai una polizza.

 

La finalità non è quella.

 

Non è quella di andare a raccattare più mi piace.

 

Sono meglio 500 mi piace di persone che comprano o 10.000 like falsi, che non interagiscono con la pagina?

 

Il terzo consiglio che mi sento di darvi è: non pensate che sia facile.

 

Molti aprono una pagina come agenzia o come utenti privati pensando che sia un gioco: ‟Tanto ho il profilo Facebook, retwitto 2 cazzate e sono a posto”.

 

Il problema è che non è così.

 

Se vogliamo intraprendere quest’attività e vogliamo farla in modo serio dobbiamo essere disposti prima di tutto a farci il culo, in secondo luogo anche a investire.

 

E con farci il culo cosa s’intende?

 

S’intende, quotidianamente, almeno 2 volte al giorno, pubblicare qualcosa che in parte derivi anche da noi, che sia il contenuto che sensibilizzi la sciura Maria a stipulare un LTC.

 

E non è facile.

 

Nel momento in cui però io sono costante avrò più possibilità di raccogliere il suo nominativo e di contattarla per quella specifica esigenza.

 

Dobbiamo essere bravi e costanti a dare contenuti a quella che è la nostra community.

 ————————————————————————-

VUOI AUMENTARE LE TUE VENDITE?

TI PIACEREBBE RICEVERE OGNI SETTIMANA SPUNTI UTILI DA UTILIZZARE IN TRATTATIVA?

ALLORA UNISCITI SUBITO GRATIS AL NOSTRO GRUPPO SEGRETO PER ASSICURATORI SU FACEBOOK!

>>>>> FAI CLICK QUI PER ACCEDERE SUBITO  <<<<<